Si è più volte detto che MetaEmozioni Scuola non è un progetto didattico sulle emozioni, ma un progetto che si serve delle emozioni nell'apprendimento.
Esiste una vasta letteratura sulla ricordo e la memoria degli eventi che dimostra come essi siano indissolubilmente legati agli stati emotivi in cui li abbiamo esperiti.

Poiché il primo obiettivo della scuola è che l'individuo apprenda e che quindi consolidi dei ricordi e sia capace di accedervi con facilità, il ricorso a tecniche di apprendimento, ad esempio lo storytelling, che consentano alle emozioni di diventare uno strumento per apprendere, diventano la priorità di una didattica mediata dalle emozioni.